CENTRO MENTIS SRL

Mediazione familiare e genitorialità

Cos'è la mediazione familiare?

La mediazione familiare è un intervento professionale, che si realizza in un tempo breve, rivolto alle coppie e finalizzato a riorganizzare le relazioni familiari in presenza di una volontà di separazione e/o di divorzio. Obiettivo centrale della mediazione familiare è il raggiungimento della genitorialità, ovvero, la salvaguardia della responsabilità genitoriale individuale nei confronti dei figli, in special modo se minori. Il mediatore in un contesto strutturato si adopera affinché i genitori superino le tensioni e definiscano accordi sui propri figli,scelgano e accettino una via di collaborazione che superi il conflitto e permetta a loro stessi di riappropriarsi della propria capacità genitoriale e del ruolo da svolgere. La mediazione si pone l'obiettivo di rendere la coppia protagonista e responsabile nella gestione del cambiamento familiare in un'ottica di continuità genitoriale. Infatti, i due obiettivi principali della mediazione familiare sono:

• Accompagnare i genitori in conflitto nella ricerca di soluzioni reciprocamente soddisfacenti per sè e per i figli;

• Trovare o ritrovare una comunicazione il più possibile funzionale che permetterà loro di rispettare gli accordi e di essere capaci di trovarne altri in base all’evoluzione dei bisogni di tutti i membri della famiglia e dei cambiamenti che la vita porterà loro di fronte.

I genitori sono incoraggiati dal mediatore ad elaborare in prima persona gli accordi che meglio rispondano ai bisogni di tutti i membri della famiglia, con particolare riguardo all’interesse dei figli. Gli accordi presi in mediazione risultano più condivisi, più soddisfacenti per sé e per i bambini, e quindi più rispettati nel tempo. Il mediatore familiare affronta sia gli aspetti emotivi: l’affidamento dei figli, l’analisi dei bisogni di genitori e figli, la continuità genitoriale, il calendario delle visite del genitore non affidatario, le vacanze, la regolazione dei tempi e dei modi di frequentazione trai figli e i componenti delle famiglie d’origine, le scelte educative, la comunicazione della separazione ai figli, la comunicazione tra i genitori, la relazione con gli eventuali nuovi compagni dei genitori, problematiche legate alla famiglia ricostituita, etc; che quelli più strettamente materiali: l’assunzione degli impegni economici per i figli, la determinazione dell’assegno di mantenimento a favore del partner, l’assegnazione della casa coniugale, la divisione dei beni comuni...La mediazione familiare si rivolge alla coppia, coniugata o convivente, con o senza figli, in fase di separazione o già separata o divorziata, con un'esigenza di modificare gli accordi in qualsiasi fase del processo di separazione.